Valutazioni

Valutazione

Così come indicato dal Comunicato stampa MIUR del 12 gennaio 2012, indicare anche in questo spazio:

Sarà possibile consultare l’eventuale documentazione messa a disposizione dalle scuole sulla valutazione degli apprendimenti degli alunni.

fonte: “Al via il progetto la “Scuola in chiaro”. Iscrizioni on line e una mappa completa di tutte le scuole”


INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE

Ammissione alla classe successiva

Nella scuola primaria

Nella scuola primaria la valutazione periodica ed annuale degli apprendimenti degli alunni e la certificazione delle competenze da essi acquisite sono effettuati mediante l’attribuzione di voti espressi in decimi e illustrate con giudizio analitico sul livello globale di maturazione raggiunto dall’alunno.
I docenti, con decisione assunta all’unanimità, possono non ammettere l’alunno alla classe successiva solo in casi eccezionali e comprovati da specifica motivazione

Nella scuola secondaria di primo grado

In sede di scrutinio finale vengono ammessi dal Consiglio di classe alla classe successiva gli alunni che conseguono:

  • la validità di frequenza delle lezioni;
  • un voto non inferiore a sei decimi in ogni disciplina di studio:
  • un voto non inferiore a sei decimi nel comportamento.

Per i criteri e le modalità applicative della valutazione del comportamento si rinvia a quanto previsto dal D.M. 16 gennaio 2009, n. 5.
L’eventuale non ammissione alla classe successiva è deliberata a maggioranza dal Consiglio di classe

Certificazione delle competenze nella scuola primaria e secondaria di primo grado

Per la certificazione delle competenze si utilizza il modello ministeriale a fine quinta e terza secondaria di primo grado. I docenti stabiliranno compiti unitari comuni e per i criteri di valutazione si atterranno alla rubrica seguente.

Nelle altre classi si valuteranno le competenze finali con compiti unitari comuni e quelle in itinere con compiti decisi dai vari team e inseriti nelle unità di apprendimento e/o laboratori. I criteri sono stati condivisi e riportati in una tabella. (allegato 6 PTOF)

 

Valutazione in itinere:

  • ogni docente adotta un linguaggio chiaro, trasparente, che eviti giudizi sulla persona e che serva da incentivo al miglioramento;
  • si può valutare con prove di verifica specifiche o con osservazioni sistematiche;
  • si possono valutare singole conoscenze e il possesso di singole abilità con prove specifiche;
  • si valutano competenze trasversali, globali o competenze disciplinari con compiti significativi

 

Valutazione di fine quadrimestre (vd. scheda di valutazione)

  • si valutano le singole discipline con valutazione decimale, facendo riferimento
    • agli standard elencati nel P.O.F. nella parte riservata alle competenze disciplinari
    • alle voci indicate nel P.O.F. e desunte dagli obiettivi
    • alle voci sempre indicate dal Ministero in riferimento alla certificazione delle competenze (fine quinta e terza secondaria di primo grado)
  • Per la formulazione del giudizio globale (ultima parte della scheda), si utilizzano le voci espresse nelle competenze trasversali, scegliendo quelle che si valutano nel primo e nel secondo quadrimestre, integrandole con una nota sul comportamento.

CRITERI PER LA VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO (scuola primaria)

La valutazione del comportamento viene stabilita in base ai seguenti criteri:

  • comportamento nei confronti di compagni, personale docente e non docente
  • rispetto degli impegni scolastici
  • cura del materiale proprio e comune
  • partecipazione alle lezioni

OTTIMO

  • comportamento collaborativo e corretto con i compagni, il personale docente e non docente
  • esecuzione puntuale dei compiti e degli incarichi
  • cura del materiale scolastico
  • partecipazione attiva e propositiva

DISTINTO

  • comportamento corretto con i compagni, il personale docente e non docente
  • esecuzione puntuale dei compiti e degli incarichi
  • cura del materiale scolastico
  • partecipazione attiva

BUONO

  • comportamento abbastanza corretto con i compagni, il personale docente e non docente
  • esecuzione discontinua dei compiti e degli incarichi
  • superficiale cura del materiale scolastico
  • partecipazione non sempre attiva

SUFFICIENTE

  • comportamento non sempre corretto con i compagni, il personale docente e non docente
  • esecuzione saltuaria dei compiti
  • superficiale cura del materiale scolastico
  • richiami dell’insegnante che vengono disattesi con problemi per lo svolgersi delle lezioni

Rubrica di valutazione da utilizzare come parametro per la valutazione in itinere (singole prove di verifica) e per la scheda di valutazione. (Scuola primaria)

VOTO

CONOSCENZE ACQUISITE

APPLICAZIONE CONOSCENZE

AUTONOMIA NELL'ESECUZIONE DEI LAVORI

IMPEGNO PARTECIPAZIONE

5

Non raggiunti gli obiettivi minimi

Non adeguata

Ha bisogno dell'aiuto dell'insegnante

Non adeguati

6

Obiettivi minimi raggiunti

meccanica

Chiede ulteriori spiegazioni

Impegno discontinuo, partecipazione assente

7

parziali

Adeguata a semplici situazioni e/o imitativa

Chiede conferme

Impegno discreto partecipazione su sollecitazione

8

adeguate

Sicura a situazioni note

Adeguata

Adeguati

9

Pienamente quelle scolastiche

A situazioni nuove

Sicura

Impegno costante, partecipazione attiva

10

Pienamente e arricchite personalmente

Creativa con strategie costruite personalmente

Sicura e veloce

Impegno costante, partecipazione propositiva

Scuola secondaria di primo grado

VALUTAZIONE DEGLI OBIETTIVI PER LE VERIFICHE ORALI E SCRITTE EFFETTUATE NEL CORSO DI
OGNI QUADRIMESTRE:

Uso di valutazione numerica da 3 a 10

OBIETTIVI ITALIANO – CLASSE PRIMA, SECONDA E TERZA

  1. Comprensione della lingua orale
  2. Comprensione della lingua scritta
  3. Produzione della lingua orale
  4. Produzione della lingua scritta
  5. Conoscenza delle funzioni linguistiche
  6. Conoscenza ed organizzazione dei contenuti

OBIETTIVI STORIA ED EDUCAZIONE ALLA CITTADINANZA CLASSE PRIMA, SECONDA E TERZA

  1. Conoscenza degli eventi storici
  2. Capacità di stabilire relazioni tra fatti storici
  3. Comprensione dei fondamenti e delle istituzioni della vita sociale, civile e politica
  4. Comprensione ed uso dei linguaggi e degli strumenti specifici

OBIETTIVI GEOGRAFIA – CLASSE PRIMA, SECONDA E TERZA

  1. Conoscenza dell’ambiente fisico e umano
  2. Uso degli strumenti propri della disciplina
  3. Comprensione delle relazioni ambientali, culturali, socio-politiche ed economiche
  4. Comprensione ed uso del linguaggio specifico

FREQUENZA DELLE VERIFICHE

In ogni quadrimestre sono previste per italiano almeno sei verifiche scritte ( di cui tre di grammatica ) ed almeno
due valutazioni orali
Per storia e geografia sono previste almeno tre verifiche per ciascuna materia.

OBIETTIVI DI MATEMATICA – CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE

  1. a.Conoscenza degli elementi specifici della disciplina;  b. comprensione ed uso dei linguaggi specifici
  2. Osservazione dei fatti, individuazione ed applicazione di relazioni, proprietà e procedimenti
  3. Identificazione e comprensione di problemi, formulazione di ipotesi e soluzioni e loro verifica

OBIETTIVI DI SCIENZE – CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE

  1. a. Conoscenza degli elementi specifici della disciplina; b. comprensione ed uso dei linguaggi specifici
  2. Osservazione dei fatti e fenomeni, anche con l’uso di strumenti
  3. Formulazioni di ipotesi e loro verifica, anche sperimentale

Verifiche : almeno tre per quadrimestre

OBIETTIVI DI FRANCESE E INGLESE – CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE

  1. Comprensione
  2. Produzione ed interazione
  3. Conoscenza delle funzioni linguistico-comunicative e della grammatica della frase e del testo
  4. Conoscenza della cultura dei paesi francofoni ed anglofoni

Verifiche: almeno quattro per quadrimestre tra scritte ed orali

OBIETTIVI DI ARTE ED IMMAGINE – CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE

  1. Capacità di vedere-osservare, comprensione ed uso dei linguaggi specifici
  2. Conoscenza ed uso delle tecniche espressive
  3. Produzione rielaborazione dei messaggi visivi
  4. Lettura dei documenti del patrimonio culturale ed artistico

Verifiche: almeno tre elaborati grafico-cromatici ed una verifica scritta e/o orale per quadrimestre

OBIETTIVI DI TECNOLOGIA – CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE

  1. Relazione con l’uomo e l’ambiente
  2. Progettazione, realizzazione e verifica di esperienze operative
  3. Conoscenze tecniche e tecnologiche
  4. Comprensione ed uso dei linguaggi specifici; uso degli strumenti

Verifiche: almeno tre per ogni quadrimestre

OBIETTIVI DI EDUCAZIONE MOTORIA, FISICA E SPORTIVA – CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE

  1. Sviluppo delle capacità condizionali
  2. Sviluppo delle capacità coordinative
  3. Apprendimento delle tecniche e dei regolamenti degli sport di squadra

Verifiche: prove pratiche specifiche per ogni specialità sportiva affrontata e test motori

OBIETTIVI DI MUSICA

  1. Comprensione ed uso dei linguaggi specifici
  2. Espressione vocale ed uso dei mezzi strumentali
  3. Capacità di ascolto e comprensione dei fenomeni sonori e dei messaggi musicali
  4. Rielaborazione personale di materiali sonori

CRITERI PER L’ATTRIBUZIONE DEL VOTO DI CONDOTTA

Il voto di condotta viene attribuito dal Consiglio di classe in base ai seguenti criteri:

  • comportamento nei confronti di compagni, personale docente e non docente
  • rispetto del regolamento di istituto
  • rispetto degli impegni scolastici
  • puntualità
  • partecipazione alle lezioni

10

  • comportamento collaborativo e corretto con i compagni, il personale docente e non docente
  • puntualità nella giustificazione delle assenze
  • rispetto degli orari e delle regole
  • esecuzione puntuale dei compiti e degli incarichi
  • ordine e cura del materiale scolastico
  • partecipazione attiva e propositiva

9

  • comportamento corretto con i compagni, il personale docente e non docente
  • puntualità nella giustificazione delle assenze
  • rispetto degli orari e delle regole
  • esecuzione puntuale dei compiti e degli incarichi
  • ordine e cura del materiale scolastico
  • partecipazione attiva

8

  • comportamento abbastanza corretto con i compagni, il personale docente e non docente
  • puntualità nella giustificazione delle assenze
  • rispetto degli orari e accettabile rispetto delle regole
  • esecuzione abbastanza puntuale dei compiti e degli incarichi
  • ordine e cura del materiale scolastico
  • partecipazione non sempre attiva

7

  • comportamento non sempre corretto con i compagni, il personale docente e non docente
  • ritardo nella giustificazione delle assenze
  • limitato rispetto degli orari e delle regole scolastiche
  • esecuzione saltuaria puntuale dei compiti
  • superficiale ordine e cura del materiale scolastico
  • partecipazione discontinua
  • richiami dell’insegnante
  • note sul diario e/o sul registro

6

  • comportamento poco corretto con i compagni, il personale docente e non docente
  • ritardo nella giustificazione delle assenze
  • limitato rispetto degli orari e delle regole scolastiche
  • esecuzione saltuaria puntuale dei compiti
  • superficiale ordine e cura del materiale scolastico
  • richiami dell’insegnante che vengono disattesi con problemi per lo svolgersi delle lezioni
  • note sul diario e/o sul registro
  • richiami del Dirigente scolastico e/o note del Dirigente sul registro
  • azioni gravi e conseguenti azioni disciplinari fino alla sospensione dalle lezioni

5

  • comportamento scorretto
  • azioni gravi e reiterate e conseguenti azioni disciplinari fino alla sospensione dalle lezioni superiori a 15 giorni
  • non ammissione alla classe successiva

Ti informiamo che, per migliorare la tua esperienza di navigazione su questo sito, utilizziamo diversi tipi di cookies, tra cui cookies a scopo di profilazione che ci consentono di accedere a dati personali raccolti durante la navigazione. Alla pagina “informativa estesa” è possibile negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. Cliccando su “Accetto” o continuando la navigazione saranno attivati tutti i cookies specificati in dettaglio nella “informativa estesa” ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679.